KILL sessioni UTENTE Oracle

.

Se hai cercato “KILL sessioni UTENTE Oracle” sei nel posto giusto!

Mi è spesso capitato in fase di DROP di uno SCHEMA di trovare sessioni connesse al database e ricevere il classico errore ORA-01940: cannot drop a user that is currently connected.

La DROP può capitare per esempio in casi di allineamento dati da ambienti di produzione in ambienti di test. Prima di eseguire l’import, eseguo la DROP dell’utente e puntualmente ricevo l’errore ORA-01940.

Che fare in questi casi?

Individuare le sessioni Oracle dell’utente connesso potrebbe essere un buon approccio al problema.

Capire se le sessioni vengono da un application server… Se vengono da un utente direttamente connesso al database da qualche altro client.

Se volete analizzare tutte le sessioni di un determinato utente, potete utilizzare la query nell’articolo Query per vedere i dettagli di tutte le sessioni di un utente.

Nel caso in cui avessimo fretta e non possiamo aspettare le analisi?

Non c’è problema.

L’obbiettivo è eseguire il kill di tutte le sessioni dell’utente Oracle connesso al database.

Lo possiamo raggiungere eseguendo la seguente query:

select  'alter system kill session ''' || sid || ',' || serial# ||''' immediate;' 
from gv$session where USERNAME = '&USERNAME';

Se successivo al kill trovaste nuovamente sessioni, il problema è da imputare all’application server lasciato connesso.

Quando è possibile facciamo chiudere il collegamento, altrimenti agiamo in maniera astuta.

L’utente per poter essere utilizzato, deve avere l’ACCOUNT_STATUS della vista DBA_USERS a OPEN, quindi lo stato è di fatto UNLOCK.

Per poter ovviare al problema, impostiamo in maniera esplicita lo stato dell’utente a LOCK con il seguente comando:

alter user PIPPO account LOCK;

Per visionare le mie guide sui Comandi CRS clicca qui!
A questo LINK, invece, troverai le query SQL

Resta aggiornato sulle nostre attività entrando a far parte della nostra community:
Facebook
Youtube
Linkedin

Lascia un commento

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial