Query REDO LOG numero switch

.

Con l’articolo Query REDO LOG numero switch, possiamo individuare velocemente le fasce orarie in cui il database è in piena attività.

Inoltre, nel caso in cui nell’alert log del database trovaste numerosi messaggi di Checkpoint not complete come il seguente messaggio:

Thu Nov 26 15:16:35 2019
Thread 1 cannot allocate new log, sequence 788067
Checkpoint not complete

Il quale è possibile verificare se la numerosità è elevata attraverso il seguente comando:

grep "Checkpoint not complete"  alert_nomedb.log |wc -l

Occorre effettuare tuning sui REDO LOG, poichè una sotto dimensione starà sicuramente causando numerosi switch e questo potrebbe determinare grossi rallentamenti.

Mi è capitato numerose volte di aver migliorato nettamente le performace del database individuando la corretta dimensione dei REDO LOG in base al carico del database.

Grazie alla query per vedere la quantità di switch in un ora dei REDO LOG è possibile individuare se la dimensione dei REDO LOG è corretta.

Oracle consiglia indicativamente 1 switch ogni 15 o 20 minuti, ossia 4 o 5 switch l’ora.

Quindi potete regolarvi di conseguenza, in base al numero di REDO LOG, vedrete se aumentare la dimensione per diminuire gli switch.

Query REDO LOG numero switch:

select to_char(first_time,'YYYY-MM-DD HH24'),count(*) from v$log_history group by
to_char(first_time,'YYYY-MM-DD HH24') order by
to_char(first_time,'YYYY-MM-DD HH24') ;

Per visionare le mie guide sui Comandi CRS clicca qui!
A questo LINK, invece, troverai le query SQL

Resta aggiornato sulle nostre attività entrando a far parte della nostra community:
Facebook
Youtube
Linkedin

Query REDO LOG nome file e status

.

Nell’articolo Query REDO LOG nome file e status, possiamo vedere i nomi dei file che compongono i gruppi, le dimensioni e lo stato dei redo log Oracle.

I file redo log, indispensabili per il recupero dati in caso di corruzioni, a volte non sono tarati per la mole di dati che il database Oracle movimenta giornalmente e
questo comporta frequenti switch da un redolog a un altro. Il database potrebbe risentirne e per questo avremo la necessità di aumentare la dimensione.

Nel caso avessimo la necessità di aumentare la dimensione dei redolog, andremo ad utilizzare la utilissima query sulla pagina Redo Log,
la quale seleziona i seguenti campi:

GROUP# – Gruppo a cui appartiene il redo log.
MEMBER – Nome del redo log.
STATUS – Stato del redo log.
Size MB – Dimensione dei redo log Oracle in MB.

Per estrapolare queste informazioni dal database Oracle, abbiamo messo in relazione 2 viste:

V$LOGFILE
V$LOG

Nella WHERE condition, abbiamo messo in relazione le 2 viste viste V$LOGFILE e V$LOG attraverso la join lg.group# = lf.group#.

Se l’articolo vi è stato utile, mettete un like e condividete con i vostri colleghi.

Query REDO LOG nome file e status:

set lines 200
set pages 99
col member format a60 
col status for a20
col "Size MB" format 9,999,999 
select lf.group#, lf.member ,lg.status, ceil(lg.bytes / 1024 / 1024) "Size MB" 
from v$logfile lf , v$log lg 
where lg.group# = lf.group# order by 1;
;

Per visionare le mie guide sui Comandi CRS clicca qui!
A questo LINK, invece, troverai le query SQL

Resta aggiornato sulle nostre attività entrando a far parte della nostra community:
Facebook
Youtube
Linkedin

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial